Domani è già qui….E noi siamo pronti a ripartire?

Parlare di domani in un momento in cui tutto ancora ci sembra cristallizzato nel peggiore dei momenti della nostra storia professionale, sembra quasi una presa in giro. Ma invece non solo non lo è, ma diventa una esigenza ed un modo di reagire sano e costruttivo. Perché nonostante tutto il tempo è volato e questo 2020 che ci sembra non sia mai stato vissuto in verità ha bruciato velocemente non solo le nostre risorse e le nostre stagioni, ma anche la nostra lucidità.

Quando è iniziato il percorso di Maavi, nessuno di noi si aspettava di veder partire una iniziativa che per la prima volta nella storia unisse davvero una quantità importantissima di colleghi. Gente che da sempre era abituata si a ridere e scherzare insieme, ma di fatto, ognuno di noi, davanti ad un cliente, si scordava tutto il resto e ci si ritrovava fondamentalmente soli e indipendenti su ogni azione della nostra vita professionale. Ed è forse stato proprio questo il limite più grande in questi anni. Pochi confronti, poca coesione…. Abbiamo permesso che i grandi si prendessero spazi enormi, abbiamo lasciato che intorno a noi si giocassero le regole del mercato senza renderci conto che da protagonisti assoluti eravamo diventati meri comprimari. E nemmeno troppo ben inquadrati.

Tutto il caos vissuto in questi incredibili 9 mesi ci ha messo davanti ad uno specchio impietoso dove sono emersi nani e ballerine, giganti e tiranni. Dove tutto di colpo ci è sembrato non solo sconnesso e disordinato, ma anche irriguardosamente obsoleto. Eravamo – e in verità ancora siamo – una categoria disgregata, vecchia e non lungimirante. Eravamo un mondo che rischiava (e rischia ancora in verità) di veder crollare tutto alla prima occasione non prevista. Anche se, ad onor del vero, il destino ha picchiato più duro di quanto nessuno potesse mai immaginare, ma bisogna sempre saper trarre insegnamento dalle cadute. E quindi cercando di unire teste e necessità, siamo qui a cercare di disegnare un domani diverso.

La nascita del sito internet Maavi, in verità può sembrare a prima vista un modo un pò più formale di continuare il lavoro fatto sul Gruppo Facebook Maavi #nonsmetteremodiviaggiare, invece è tuttaltro. Con grande impegno ci siamo uniti, vi abbiamo ascoltati, vi stiamo ancora ascoltando per mettere su un punto di incontro, dove non solo avremo modo di trovare utility, servizi, convenzioni, ma anche una sorta di piazza “virtuale” che la mattina, aprendo, potremo utilizzare per trovare notizie, informazioni tecniche, sessioni di formazione, webinair programmati, insomma tante cose che potrebbero rendere il nostro lavoro più fluido e, anche, dei corner “ludici” con piccole cose divertenti, tanto per continuare nello spirito del conoscerci e dell’approfondire il concetto di unione.

Una delle cose che in assoluto ho in evidenza, in questo periodo, è la quantità di gente che ho avuto modo di incontrare e conoscere. E per conoscere non parlo del drink bevuto insieme durante la serata, o dei giorni spensierati che uniscono nei fam trip, dove ci piacciamo più o meno tutti, perchè quando si viaggia, (nessuno lo sa meglio di noi) si è sempre ben disposti…. Parlo del conoscerci con le lacrime agli occhi, con la preoccupazione dentro, con la paura di non farcela…. Quando ho avuto modo di visitare colleghi portando loro la vetrofania di Maavi, ho scoperto bella gente, impaurita, forse sconfortata, ma ancora piena di voglia di credere in qualcosa e di lottare insieme per un futuro che non possiamo permettere a nessuno di rubarci. Ho guardato negli occhi colleghi con i quali non mi prendevo nemmeno un caffè … E ho visto anime belle. Certo, non solo quelle…. Non smetterò mai di dirlo, siamo gente strana, noi agenti di viaggio… siamo gente che parla e non agisce, che giudica e non si espone… abituati da sempre a guardare il ns orticello, a nascondere i panni sporchi e a gridare al lupo al lupo. Ma dopo questa esperienza ho anche visto che invece tanti, tantissimi di noi, sono persone vere e di grandi capacità. E pronti a mettersi in campo, a dire grazie, a portare avanti insieme un pensiero, una voce… e allora penso che in fondo, fino a quando ci sarà gente così, la speranza di costruire una vera Categoria, un settore di Professionisti che hanno imparato a parlare, a confrontarsi, ad unire gli intenti ancora c’è. E per questo ne sarà comunque valsa la pena, oltre ogni insulto, ogni giudizio gratuito, ogni illazione.

Maavi pensa che il domani potrebbe essere fatto di innovazione, di strumenti nuovi che si stanno mettendo in campo… digitalizzazione, coesione, scambio e collaborazione… andiamoci a prendere i clienti sul web, portiamoli nel nostro mondo divenendo quell’anello di congiunzione tra la freddezza di uno schermo e la passione di un cuore, e, impariamo a farlo insieme, noi e quelli tra i tour operator che lavorano in questo senso. Cerchiamo di portare un insieme coeso di agenzie pronte ad evolversi e a combattere e informarsi e formarsi perché domani, per esserci, questo bisogna fare. E noi vogliamo essere la voce di chi ci vuole credere, il punto di incontro di quel confronto e quella crescita che insieme ci potrebbe portare davvero un domani nuovo e migliore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: